Prestiti personali: le diverse finalità tra utenza maschile e femminile

Il sito Calcolo-Prestiti-Personali.com svela i risultati del sondaggio dedicato ai prestiti personali, dai quali si evincono le diverse finalità dei finanziamenti richiesti da uomini e donne.

Stando a quanto è emerso da un recente sondaggio, tra gli uomini e le donne ci sarebbero alcune sostanziali differenze anche nel settore prestiti personali. Innanzitutto, è forse facile intuire che gli uomini richiedono dei prestiti per acquistare, soprattutto, auto nuove e prodotti tecnologici, mentre le donne sembrano più interessate alla tutela del loro futuro e di quello dei figli.

Il sondaggio di cui vi stiamo parlando è stato svolto su un campione di 1 milione di richieste di finanziamento personale completate sul sito Prestiti.it solo nell’ultimo semestre.

Vediamo qualche dato: nel quadro nazionale, gli uomini risultano essere il 76,5% dei richiedenti prestito, ma la percentuale sale di 10 punti se si prendono in considerazione le richieste di prestiti per l’acquisto di un oggetto di elettronica di consumo, per intenderci stiamo parlando di pc, cellulari, iPad, ecc. ecc.

Inoltre, l’85,3% di coloro che richiedono un finanziamento personale per acquistare moto o macchina, generalmente di seconda mano, sono uomini. Esce da questi numeri un quadro abbastanza chiaro della situazione prestiti in Italia o meglio di come questi vengano distribuiti, in base alle finalità, tra utenza femminile e maschile.

Se gli uomini risultano essere più attenti a macchine e oggetti informatici, le donne richiedono dei prestiti soprattutto per il futuro dei loro figli: si parla di formazione scolastica o universitaria. Infatti, il 37,7% delle donne chiede dei finanziamenti solo con il fine di pagare scuola o università per sé o per i propri figli.

Gli uomini chiedono prestiti anche per altro, però: parliamo di riparazione veicoli, impianti di condizionamento ecc, mentre le donne sono anche solite chiedere un piccolo aiuto per l’acquisto di viaggi e vacanze o per il matrimonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *